In Punta di Stelle

Minerali e cristalli per cristallopratica e meditazione

Libri, Tarocchi e CD

Incensi, brucia essenze, candele

Lampade di sale dell’Himalaya

Articoli da regalo in pietra

ORARI: da Martedì a Sabato dalle 11:30 alle 19:30

Tel. 010.2465504

[email protected]

Segui
Seminari di Sciamanesimo Eurasiatico

Sciamanesimo Eurasiatico

Corso Base 6/7 aprile  2019

Presso Associazione Samsara Via dei Franzone 6 – Genova

per info e iscrizioni [email protected] 

Seminari di Cristalloterapia

Prossimi eventi: da definirsi

 

Seminari di Reiki

Prossimi eventi: da definirsi

Iscriviti alla nostra Newsletter

agata

Nodulo in Agata, Calcedonio e Quarzo

Sirio. Non potevo che chiamare così questa meraviglia. E’ un nodulo di agata circondato da calcedonio e quarzo, che stava alla base di una stalattite di ametista!
Il nome della stella Sirio è venuto da sé appena vista la foto (seconda immagine), non solo perché il flash ha creato l’immagine di una stella, ma perché si è formata proprio in quel punto, ricordandomi un articolo letto un paio di giorni fa giusto a proposito del movimento orbitale tra Sirio B e Sirio A e dello schema che si crea tra le due (terza immagine).
Si potrebbe chiamare sincronicità o più semplicemente memoria e attenzione selettiva.
In ogni caso, questo conferma che là dove la nostra attenzione si posa se raggiunta dalle nostre emozioni, nel nostro “cerchio-mondo” qualcosa si crea…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 – Ma dove vanno le pietruzze quando escono dal negozio?
Ovunque! Talvolta, per uno strano scherzo del destino, sono perfino tornate nel paese da cui provenivano, sotto forma di regalo!
… altre volte invece restano nei paraggi e si trasformano… come è successo a questa agata alla quale è stato fatto un vestito d’argento, creato dalle sapienti mani di una vera artista…

Geode di Agata 

 “Un geode è una cavità interna ad una roccia ignea, di forma tendenzialmente sferica, rivestita di cristalli. Con lo stesso termine si può intendere sia la cavità sia la formazione cristallina al suo interno. 
I geodi si formano da masse di lava il cui raffreddamento non omogeneo e molto lento all’interno permette ai minerali di disporsi ordinatamente secondo il reticolo cristallino. […]
Può avere dimensione variabile da pochi centimetri fino ad arrivare, in casi eccezionali, ad alcuni metri, delle vere e proprie grotte.” Wikipedia 

Amo particolarmente i geodi, soprattutto quelli di agata e/o calcedonio, perché ispirano tenerezza, meraviglia, rifugio… Meditare con un geode significa lasciarsi cullare da energie avvolgenti e protettive.
Sono ottimi armonizzatori e purificatori degli ambienti in cui vengono posti, e possono essere utilizzati per caricare gli altri cristalli…

agata albicoccaE’ la pietra giusta per quelle persone che per troppo tempo hanno dato la precedenza ai bisogni altrui piuttosto che ai propri, e che poi si ritrovano svuotate e demotivate e talvolta deluse.
La pietra spinge, giorno per giorno, a re-imparare a prendersi cura di sé; fa comprendere con chiarezza e dolcezza la differenza tra egoismo e amor proprio, in questo modo la persona può liberarsi, finalmente, dal senso di colpa che spesso avverte quando, ad un certo punto della propria vita, mette uno stop alle continue richieste degli altri.
Dona serenità e dolcezza. Aiuta a rinforzare quelle parti femminili che sono state trascurate quando si è data importanza agli altri.
E’ ottimo anche durante la gravidanza per accompagnare le varie fasi di cambiamento e dopo il parto per non scivolare dentro un’eventuale depressione post-partum.
Entra in risonanza col secondo chakra.

 

geode agata

“Il termine ‘geode’ prende origine da una parola greca che significa “forma della terra”. Probabilmente il termine è stato scelto per le forme assunte dalle formazioni: forme naturali, che ricordano la rotondità della terra nonostante molte abbiano piuttosto la forma di un uovo. I geodi si trovano in tutto il mondo, soprattutto in zone desertiche e vulcaniche, e sono particolarmente abbondanti in America in California, Illinois, Nevada, Arizona, Missouri, Kentucky, Utah e Iowa.

La maggior parte dei geodi si sviluppa in piccole cavità nel terreno, spesso create da animali o lasciate delle radici degli alberi. La formazione ha inizio da un frammento di calcare o anidride e con il passare del tempo, acqua ricca di minerali si infiltra nel terreno e i minerali si induriscono intorno al frammento. Infine, dopo varie serie di depositi induriti, prende forma la struttura cristallina e la crosta esterna del geode.

La produzione cristallina che si sviluppa all’interno di un geode dipende da diverse variabili tra cui l’umidità intrappolata al suo interno, le diverse sostanze chimiche, i depositi ricchi in minerali e la quantità di pressione esistente sul geode. Se le variabili creano una determinata situazione, la formazione di cristalli ha inizio all’interno delle pareti del guscio. I cristalli crescono e si sviluppano verso il centro del geode riempiendolo lentamente. L’intero processo ha una durata di milioni di anni. Si stima che molti geodi abbiano più di 250 milioni di anni. Incredibilmente la maggioranza dei geodi di agata non vengono mai riempiti completamente. I geodi, riempiti di formazioni cristalline, sono chiamati noduli e i noduli di agata sono chiamati thundereggs.” (tratto da GemSelect
In cristalloterapia la geode di agata è ottima per la meditazione, è un grande antistress e aiuta ad armonizzare e a tenere più pulita l’energia dell’ambiente in cui viene posta.

 

Agata di fuoco striata Questa splendida varietà di Agata è chiamata anche “giada di fuoco” e il motivo è piuttosto evidente: basta guardarla per capire che ha il fuoco dentro!

Infatti ha come caratteristiche principali quelle di incoraggiare il pensiero positivo, il dinamismo fisico e mentale e svegliare per bene le menti dormienti. Inoltre accende la passione per la vita, il sesso e l’amore!

Piacciono a uomini e donne, mettono allegria e voglia di vivere, quindi sono un ottimo regalo da fare ad amici, amiche, ma soprattutto ai/alle partner un po’ sonnacchiosi/e!! Occhiolino

In cristalloterapia sono ottime per sbloccare e dare energia al primo e il secondo chakra.

Si puliscono con sale, argilla, acqua, incenso, campana tibetana.